Conferenza Stampa in Regione • Sagra della Ciliegia Ferrovia
909
post-template-default,single,single-post,postid-909,single-format-standard,qode-quick-links-1.0,ajax_updown,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode_grid_1200,qode-theme-ver-11.0,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.1.1,vc_responsive

Conferenza Stampa in Regione

Conferenza Stampa
Presentata in Regione la 27° Sagra della Ciliegia Ferrovia.

Si è tenuta presso la sala conferenze dell’Assessorato all’Agricoltura la conferenza stampa di presentazione della 27°edizione della “Sagra della ciliegia Ferrovia”, organizzata per il 10 e l’11 giugno dall’Associazione Culturale In Piazza, in collaborazione con la Regione Puglia, il Comune di Turi, il Mipaaf, la Città Metropolitana di Bari, la Camera di Commercio di Bari, Coldiretti e Unione Coltivatori Italiani.

Gli interventi sono stati focalizzati sull’importanza della costruzione di una rete commerciale efficiente che non penalizzi nessuno degli operatori della filiera.

L’assessore alle Risorse Agroalimentari per la Regione Puglia, Leonardo Di Gioia, ha sottolineato quanto la ciliegia rappresenti un connubio tra istituzioni ed enti locali, sottolineando quanto la Puglia debba coccolare, tutelare e promuovere queste iniziative, in quanto spina dorsale dell’economia agricola regionale. Si deve, inoltre, lavorare sull’identificabilità del prodotto con il territorio, portandola a livello scientifico per farne un elemento distintivo. Il suo impegno principale sarà lavorare in sinergia con la Comunità Europea per rendere finanziabili strumenti come i teli di protezione, per proteggere colture che durano per un lasso di tempo ridotto durante l’anno.

Il sindaco del comune di Turi, Domenico Coppi, ha evidenziato quanto attraverso la sagra si accendano i riflettori sulla produzione della ciliegia Ferrovia, attraendo visitatori. Esiste ancora discrepanza tra le tecniche di colture e metodologia di commercializzazione, con i prezzi che non sono adeguati al mercato.
Antonello Palmisano, assessore all’Agricoltura del comune di Turi, ha posto l’attenzione sulla storia della sagra, che da 27 anni incorpora quella che è la cultura della cittadina, con la ciliegia Ferrovia che non deve rappresentare un frutto da assaporare ma il simbolo della territorialità turese, tramandata dai genitori ai figli.

Hanno concluso i lavori Tommaso Daddato, rappresentate di Unione Coltivatori Italiani, che ha focalizzato il suo intervento sul rapporto tra i datori di lavoro e i lavoratori addetti alla raccolta e il presidente dell’Associazione Culturale In Piazza, Livio Lerede che ha illustrato il programma della manifestazione.

Si entrerà nel vivo sabato 10 alle ore 18.30, con la cerimonia di inaugurazione, a cui farà seguito lo Show Cooking dell’Istituto Alberghiero “Consoli-Pinto di Castellana Grotte”. A seguire gli spettacoli della Junior Band e del gruppo Folkloristico “Terraross”.

Domenica, invece, sarà la volta della presentazione del progetto “Frutta nelle scuole”, con attività laboratoriali per bambini, in collaborazione con CREA DI Turi. Di seguito gli spettacoli della Conturband, un secondo Show Cooking a cura dell’Istituto Alberghiero Pinto-Anelli, la premiazione della 1°Estemporanea di pittura “Rosso Ferrovia”, la premiazione del concorso riservato agli stand, lo spettacolo di cabaret della Rimbamband e l’estrazione dei biglietti vincenti della lotteria collegata all’evento.

logo associazione in piazza

Ufficio Stampa Associazione Culturale in Piazza
ufficiostampa@associazioneinpiazza.it
+39 3935119879